Il mendicante

Il mendicante

Fai una vita di miseria,

dettata sia dai tuoi errori sia dalla società.

Il tuo volto è rugoso e grinzoso,

segnato da un’esistenza dura e faticosa.

Cammini incerto nelle strade di grandi città,

le persone ti passano accanto,

senza notarti.

Sei invisibile agli occhi degli altri,

sei abbandonato dalla collettività.

Sei impaurito,

stanco e stremato,

giudicato dal tuo tanfo e dal tuo modo di essere.

Frughi nell’immondizia per un tozzo di pane,

per sopravvivere usi gli scarti e scorie abbandonate.

Dormi nelle stazioni,

 cerchi calore nelle fogne,

il tuo letto è un lercio scatolone.

Ti addormenti,

sognando un miracolo,

domani,

forse,

qualcosa cambierà.

Copyright Nadia Arnice

Il mio gattino

Il mio gattino

Giri in agguato per tutta la casa,

dei tuoi peli sono invasa,

sei piccolo e tenero

un batuffolo bianco e nero.

Corri spensierato,

dove vai sempre così affrettato?

Hai momenti di pazzia,

altri di romanticheria.

Da quando sei arrivato,

la mia vita hai cambiato,

mi dai un amore incondizionato

con il tuo musino mi hai stregato.

copyright Nadia Arnice

Poesia per le mie figlie

Poesia per le mie figlie

Figlie mie,

siete la mia gioia,

siete la mia felicità,

siete il mio amore.

Figlie mie,

siete il mio orgoglio,

siete la mia passione,

siete la mia vittoria.

Arriverà il momento in cui non capirò le vostre scelte.

Capiterà che il vostro percorso sia diverso dalle mie aspettative o dalle mie ambizioni.

Succederà che le vostre battaglie saranno delle sconfitte.

Però, il mio amore per voi sarà immenso,

sarò dalla vostra parte come un angelo custode.

Vi sosterrò, vi aiuterò, non vi giudicherò,

vi rispetterò e vi porgerò sempre la mia mano.

Tra colori… Di versi

Tra colori… Di versi

La vedo al mercato

con eleganza, si muove fra le bancarelle

indossa un cappello blu raffinato

è raro vedere donne così belle.

Sono gentili i suoi movimenti

un sorriso educato compare sul suo viso,

delicati e genuini sono i suoi lineamenti

un fremito sento al mio cuore all’improvviso.

Un battito di ciglia e lei scompare

forse, era solo illusione

ed io che la volevo corteggiare,

ora ho un vuoto interiore, senza ragione.

Chiudo e riapro gli occhi

la ragazza dal cappello blu riappare

in mano ha delle rose candide come fiocchi

quanto vorrei poterla baciare.

Folata di Vento

Folata di vento

Seduta su uno scoglio

osservo il mare calmo

ammiro il panorama con orgoglio.

Ci sono pochi posti come questo

i suoi colori rossi illuminano l’universo

la natura è presente in ogni suo gesto.

Una folata di vento mi riporta alla realtà

mi alzo rigenerata

devo tornare in città.

Copyright Nadia Arnice

Premio Letterario – Parole sotto l’albero

Nell’Antologia Parole sotto l’Albero (III edizione) è stata selezionata una mia poesia “Natale”.

Grazie di cuore alla Giuria e agli Organizzatori per avermi dato questa opportunità! 🤩❤️

Antologia è in vendita su Amazon.