La città della gioia di Dominique Lapierre (Mondadori)

Deluso e amareggiato sotto il profilo professionale, un giovane medico statunitense lascia il suo paese e va in India, alla ricerca di qualcosa che gli restituisca il senso dell’esistenza, intraprendendo un lungo viaggio dalla ricca America alle bidonville di Calcutta. La realtà che lo aspetta è però sconvolgente, un vero e proprio inferno di miseria e degradazione, nel quale gli uomini cercano di sopravvivere tra topi e scarafaggi, nella più assoluta mancanza di mezzi. Ma proprio qui, nelle allucinanti colonie di lebbrosi della “Città della gioia”, in mezzo a inondazioni, fame e malattie, il protagonista riuscirà a ritrovare la forza di riscattarsi. Un romanzo sconvolgente, una straordinaria lezione di coraggio.

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del libro “La città della gioia” di Dominique Lapierre, uno dei miei romanzi preferiti.

Deluso e amareggiato un giovane medico statunitense lascia il suo paese e parte per l’ India, alla ricerca di qualcosa che gli restituisca il senso dell’esistenza. La realtà che lo aspetta è però sconvolgente, un vero e proprio inferno di miseria e degradazione, il medico trova un mondo caotico e disperato in cui gli uomini cercano di sopravvivere tra topi e scarafaggi, nella più assoluta mancanza di mezzi e possibilità.

La Città della Gioia è una storia struggente e commovente. È stata scritta nel 1985, malgrado ciò rimane alquanto attuale: la povertà estrema delle bidonville non è cambiata negli anni. Gravi flagelli continuano a tormentare il popolo indiano, la mancanza di ogni bene materiale e le gravi malattie sono all’ordine del giorno. Tuttavia, questo popolo ricco di tradizioni, fede ed amore continua a sopravvivere nelle intemperie, mostrando una forza d’animo e fratellanza, sconosciuto alla nostra società.


STELLE ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️ (⭐️)



Dettagli prodotto Cartaceo: 25.00 euro

  • Editore ‏ : ‎ Mondadori; 3° edizione (30 maggio 2016)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 504 pagine
  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8804667435
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8804667438
  • Peso articolo ‏ : ‎ 360 g
  • Dimensioni ‏ : ‎ 13 x 2 x 21 cm

Un arcobaleno nella notte di Dominique Lapierre ( Il Saggiatore)

Sei aprile 1652. Un manipolo di coloni olandesi sbarca sull’estremità più meridionale del continente africano. Questi uomini hanno una missione delicata e precisa: coltivare pianticelle di insalata per rifornire di vitamine gli equipaggi delle navi della Compagnia olandese delle Indie orientali in transito, decimati dallo scorbuto. Nessuna grande ambizione di conquista coloniale, ma passerà poco tempo prima che gruppi di avventurieri voltino le spalle al mare per addentrarsi nelle foreste infestate di animali feroci e mosche tse tse, alla conquista della “Terra promessa”. La macchina inesorabile della Storia si è ormai avviata, e il primo capitolo di un’epopea di infamia e redenzione è stato scritto. Convinti dalla fede calvinista di essere il nuovo popolo eletto, i coloni presto rinnegheranno la madrepatria, affronteranno le tribù nere, i cercatori d’oro e di diamanti, e le temibili tuniche rosse della regina Vittoria, fino a macchiarsi di una delle più grandi tragedie del Novecento: l’instaurazione dell’apartheid. Una piccola comunità di quattro milioni di bianchi sottometterà con la forza una popolazione sei volte maggiore di neri, dando vita a un regime razzista che causerà centinaia di migliaia di vittime. A questo orrore riusciranno a porre fine la volontà e il coraggio di veri e propri eroi come Chris Barnard, Helen Lieberman e soprattutto, dopo ventisette anni passati in carcere, un gigante del nostro tempo, Nelson Mandela.

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del libro “Un arcobaleno nella notte” di Dominique Lapierre, una storia bellissima e davvero molto commovente. Lo scrittore catapulta il lettore nel racconto rendendolo partecipe ai fatti storici del Sud Africa.

Sei aprile 1652. Un manipolo di coloni olandesi sbarca sull’estremità più meridionale del continente africano. Questi uomini hanno una missione delicata e precisa: coltivare pianticelle di insalata per rifornire di vitamine gli equipaggi delle navi della Compagnia olandese delle Indie orientali in transito, decimati dallo scorbuto. Storia si è ormai avviata, e il primo capitolo di un’epopea di infamia e redenzione è stato scritto.

Un libro emozionante in cui vengono narrate le ingiustizie e le sofferenze del popolo sudafricano. La scrittura è scorrevole e semplice, delicata e commovente.

Lapierre è uno dei miei scrittori preferiti, ho letto diversi sui libri e li reputo stupendi!

STELLE ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️


Dettagli prodotto Cartaceo: 7.20 euro

  • Editore ‏ : ‎ Il Saggiatore (23 ottobre 2008)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 345 pagine
  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8842815241
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8842815242
  • Peso articolo ‏ : ‎ 522 g
  • Dimensioni ‏ : ‎ 21.8 x 3 x 14.5 cm

Dettagli prodotto Ebook: 6.99 euro

  • ASIN ‏ : ‎ B007PIDTC6
  • Editore ‏ : ‎ Il Saggiatore (21 luglio 2010)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Dimensioni file ‏ : ‎ 2239 KB
  • Da testo a voce ‏ : ‎ Abilitato
  • Miglioramenti tipografici ‏ : ‎ Non abilitato
  • Word Wise ‏ : ‎ Non abilitato
  • Lunghezza stampa ‏ : ‎ 345 pagine