L’Intervista a Carola Cestari

Oggi vi propongo l’intervista alla scrittrice Carola Cestari

1- Ciao Carola ti chiedo di presentarti ai miei lettori

Buongiorno Lettori! Ringrazio Nadia per quest’opportunità di dialogare con voi. Mi chiamo Carola Cestari, abito a Milano con mio marito, due figli e 3 gatti. Adoro leggere e viaggiare. Di recente ho pubblicato un romanzo poliziesco “Nero catrame” edito da Dragonfly edizioni. Ho l’hobby della scrittura, in particolare amo le storie brevi e i racconti. Ho partecipato a numerosi concorsi letterari, in alcuni dei quali i miei racconti sono stati premiati.

2- Quando è iniziata la tua passione per la scrittura?

In realtà, la possibilità di scrivere si è palesata di recente, circa 3 anni fa, quando il minore dei miei due figli ha finito il liceo e mi sono accorta di avere un po’ di tempo libero da impegni lavorativi e familiari da dedicare a ciò che amavo, appunto leggere e scrivere. Così ho cominciato a partecipare a dei concorsi letterari per mettermi alla prova.

3– Parlaci del tuo romanzo.

Si tratta di un thriller psicologico dal titolo “Nero catrame”. È ambientato a Vancouver, in Canada, dove vive e lavora Anna, giovane e tormentata poliziotta che deve affrontare un complicato caso che coinvolge alcune donne scomparse. Sono giovani che non hanno apparentemente relazione fra loro, svanite in un breve lasso di tempo, senza lasciare tracce o messaggi.

Alcuni dirompenti eventi familiari e dei complicati sogni notturni contribuiranno a mettere a dura prova il fragile equilibrio della protagonista, in un continuo intreccio tra vita personale e lavorativa.

Il caso diverrà giorno dopo giorno, sempre più intricato e misterioso e solo le intuizioni e la perseveranza di Anna le permetteranno di risolverlo. Del resto, mettersi nei panni delle vittime è la sua forza, prevedere le azioni dei carnefici, la sua abilità.

4- Come hai avuto l’ispirazione del tuo romanzo?

Ho sempre letto moltissimi libri gialli e polizieschi e adoro quando lo scrittore riesce a sorprendere il lettore, coinvolgendolo emozionalmente. Per questo scrivo storie ricche di colpi di scena.

Per quanto riguarda la città in cui il mio romanzo è ambientato, ho scelto Vancouver perché ne ho sempre sentito parlare e la vorrei visitare: la trovo sempre citata nelle statistiche delle città nelle quali si vive meglio al mondo. Perciò ho pensato: perché non ambientarvi dei misteri?

5- Cos’hai provato la prima volta che hai avuto un tuo romanzo fra le mani?

Una grande emozione. Era un sogno che non pensavo di avverasse mai, dal momento che ho iniziato a scrivere da poco e nella seconda metà della mia vita, per così dire. Perciò, ringrazio la Dragonfly Edizioni per avermene data l’opportunità.

6- Raccontaci del tuo stile di scrittura e quale genere letterario preferisci per il tuo romanzo.

Amo i libri gialli tanto quanto la fantascienza, che rappresenta però un genere di nicchia. Scrivo racconti e romanzi di entrambi questi generi. Poi, in generale, amo le storie brevi che parlano di persone e sentimenti.

Quando costruisco invece un romanzo, prediligo avere due piani di scrittura parallela, come nel caso di “Nero catrame”: ossia, c’è la storia delle donne inspiegabilmente scomparse ma anche la vita personale della protagonista che si intreccia con il caso che sta seguendo, indirizzando le sue scelte e influenzando le sue azioni. Una storia nella storia, praticamente. L’importante per me è che il lettore trovi interessante l’intreccio e che si possa sentire vicino alla protagonista, in quanto Anna rappresenta una persona normale, con problemi e fragilità come chiunque di noi.

7- Chi è il tuo scrittore preferito? Perché?

Isaac Asimov! E’ stato scrittore e biochimico, durante la sua vita ha pubblicato oltre 500 libri, molti incentrati su racconti gialli e di fantascienza.

8– Hai altre passioni?

Tantissime. Ne cito solo alcune: amo viaggiare, per lavoro e per diletto, incontrando persone e visitando posti che non conosco. Inoltre, coltivare il mio orto “lillipuziano” sul balcone, circondata dai miei gatti.

9– Puoi svelarci i tuoi progetti letterari futuri?

Volentieri! Nei primi mesi del prossimo anno spero venga pubblicata una mia raccolta di racconti gialli, premiati nei vari concorsi a cui ho partecipato, e nel frattempo sto scrivendo il sequel di “Nero catrame” che vedrà impegnata la poliziotta Anna di nuovo tra le strade di Vancouver.

10- Vuoi aggiungere qualcosa?

Vorrei ringraziarti ancora una volta per avermi dato questa opportunità. Spero inoltre che presto si possa ricominciare a presentare i libri in presenza, perché incontrare i lettori e conoscere le loro opinioni sul mio libro, mi interessa sempre molto. Allora, a presto speriamo Lettori!

Grazie mille Carola!

Grazie Nadia!

Nero catrame di Carola Cestari (Dragonfly Edizioni)

Piove spesso a Vancouver, città nella quale vive e lavora Anna, giovane e
tormentata poliziotta che deve affrontare un complicato caso che coinvolge
alcune persone scomparse: giovani donne apparentemente senza relazione fra
loro, svanite in un breve lasso di tempo, senza lasciare tracce o messaggi.
Dedica ogni sforzo al tentativo di ritrovarle, mentre alcuni complicati eventi familiari
ed enigmatici sogni notturni contribuiscono a mettere a dura prova il suo fragile
equilibrio, in un continuo intreccio tra vita personale e professionale, evocando
demoni del passato che sembravano sopiti.
Anna non può arrendersi: solo lei le può ritrovare, immedesimandosi nelle loro vite
sentimentalmente complicate, con il peso di conflitti mai risolti sulle spalle.
Esattamente come lei.
Il caso diviene giorno dopo giorno sempre più intricato, portandola a dubitare di
trovare una soluzione. Ma indossare i panni delle vittime è la sua forza; prevedere
azioni e conseguenze, la sua abilità.

Biografia Carola Cestari

Carola Cestari nasce a Milano, città che lascia per trasferirsi prima a Treviso e in seguito, a Padova, dove si laurea in Statistica Economica. Durante l’università trascorre un anno a Glasgow, in Scozia. Consegue poi un Master in Intercultural Competence and Management all’Università di Verona. Per lavoro si trasferisce per tre anni a Torino e dal 2007 vive a Milano con la famiglia. Viaggia spesso, per lavoro e per passione. Ha iniziato a scrivere racconti e storie brevi nel 2018: da allora è stata premiata in più di quaranta concorsi letterari.

Nel 2021 è stato pubblicato il primo romanzo poliziesco “Nero Catrame” con la casa editrice Dragonfly Edizioni.

Ama i gatti e gli orti sui balconi.

Racconti premiati e pubblicati in Antologie di Autori Vari:

Baco da seta – 3° classificato “Premio Letterario Emozioni 2018” – Edizioni Eterna

Baco da seta – Menzione d’onore “Trofeo Penna d’Autore” Edizioni Penna d’Autore

L’angelo – Menzione d’onore – “Premio letterario Emozioni 2019” Edizioni Eterna

Il regalo – Finalista “Parole sotto l’albero 2019” Tra le Righe

Legami familiari – 4° classificato “Antologia dei racconti vincitori del Premio letterario Città di Melegnano 2019”

Il mondo di fuori – Finalista “Scriviamo per conoscerci” Concorso letterario Laveno E-venti

Un temporale in arrivo – Menzione di merito, Antologia AA.VV. “Tu, il mio tutto” – Edizioni Apollo

Un temporale in arrivo – 3° classificato “Premio letterario Emozioni 2020” Tra le Righe

In fondo – Premio Donatori “Concorso letterario nazionale Ostia 2020: 500 parole” Edizioni Spazi all’Arte

Indovina chi viene a pranzo – Finalista “Garfagnana in giallo”

Natale a sorpresa – Finalista “Parole sotto l’albero 2020”

Femmina bastarda – 1° classificato “Concorso Dragonfly Edizioni 2020”

Venti – Finalista “L’Isola degli orrori” Apollo Edizioni

Sudore e salite – Finalista “A mio padre” Apollo Edizioni

Il percorso sbagliato – Menzione di merito “Il rumore del silenzio” Antologia del Concorso Nazionale Letterario “Artisti” per Peppino Impastato, Sapendo Leggendo edizioni

Gli occhi del cuore – Premio Emozioni “Natale tra le righe 2018”

Cuore pallido – Menzione d’onore, “Premio letterario internazionale – A.A.V.V. Penne d’oro della Letteratura Italiana 2020

Nemici – 1° classificato “Premio Encyclopaedia” Antologia del concorso, Dragonfly Edizioni

La scatola – finalista “Premio Marguerite Yourcenar 2021” Antologia del concorso.

Racconti pubblicati su Riviste on line:

L’ultimo vagone – El Ghibli

Morfeo – El Ghibli

In viaggio verso il mare – El Ghibli

Baco da seta – Fili d’aquilone n. 55

Fratello vento – Fili d’aquilone n. 56

Finché amicizia non ci separi – Fili d’aquilone n. 58

Ulteriori racconti premiati:

La scatola – Finalista “Premio letterario Laveno E-venti”

Il Condominio (Raccolta di racconti) – 2° classificato “I° Premio letterario Edizioni Kanaga International”

L’ultimo vagone – 1° classificato ex aequo “Premio letterario Ada Negri Arcore”

L’ultimo vagone – 2° classificato ex aequo “Festival Internazionale Venezia”

In viaggio verso il mare – Finalista Cumani Quasimodo 2019

In viaggio verso il mare – Diploma di merito “Premio letterario Il picchio San Giuliano”

Western Motel – 1° classificato “Premio Mario Berrino”

Western Motel -2° classificato “Premio letterario Ti meriti un amore”

Western Motel – Finalista “Premio Emozioni”

D’amore, d’amicizia e di disastri vari – Finalista “Premio letterario Divina Follia”

D’amore, d’amicizia e di disastri vari – Finalista “Premio letterario Filo d’Arianna”

L’alfabeto nascosto – 2° classificato “Alda Merini

L’alfabeto nascosto – Menzione di merito “Dimensione Autore Club dei 100”

Pozzanghere e sale- Finalista “Premio Marguerite Yourcenar” Il Club degli Autori

A notte fonda – 1° classificato “Premio letterario Panta Rei”

Le scalette vecchie di Feltre – Finalista “Premio Levada Onigo”

Una vita sussurrata – 2° classificato “Premio Arcobaleno “

Una vita sussurrata – Premio Giuria “Premio letterario I fiori sull’acqua”

Passeggiata autunnale – Finalista “Premio letterario Beggi”

Orizzonti metropolitani – 3° classificato “Premio Letterario Althedame”

Il mondo di fuori – 3° classificato “Premio Letterario Indimenticabili di Baiano”

Nero Catrame – Menzione di merito “Premio letterario Jacques Prevert”

Paguri – Finalista, 4° ex aequo “Premio letterario Cumani Quasimodo 2020”

Paguri – Menzione di merito “Premio Letterario Tre Ville Clementina Borghi”

L’amore addosso – 1° classificato “Premio letterario Adotta l’orso”

Memorie dell’armadio – 1° classificato “Premio letterario ANPI”

Le chiavi del paradiso – Menzione di merito “Premio letterario Milano Metropoli”