Page 40 of 46

Blue Room Hotel di Roberto Monti (Horti di Giano)

I libri cartacei sono diventati illegali
Se cerchi una città dall’atmosfera cupa, i cui bassifondi sono stati dimenticati da tutti, dove gli
ultimi fanno paura alla polizia che non osa nemmeno avvicinarsi, allora devi attraversare i vicoli
di Tap Town. Se poi il sindaco vietasse la divulgazione dei libri cartacei, cosa ne sarà degli
scrittori divenuti fuorilegge?
Blue Room Hotel (Edizioni Horti di Giano), il romanzo noir di Roberto Monti, disponibile nello store online di Amazon e sul sito dell’Editore (www.hortidigiano.com), racconta di Tap Town, una città avvolta da una nebbia che nasconde le figure più disgraziate e spietate.
Se esistessero Gotham City e Sin City, infatti, a metà strada tra queste due incredibili città si troverebbe proprio Tap Town.
Il sindaco di Tap Town, Jasmine Brune, con un emendamento speciale, ha proibito l’utilizzo di carta e inchiostro a favore della pubblicazione digitale, unico strumento editoriale legale.
Come per ogni cosa, nell’oscurità vi è comunque chi, in modo clandestino, continua a scrivere sulla carta, sempre più difficile da reperire. Fra questi, Billy Ray è il più bravo, astuto e irraggiungibile di tutti gli autori.
Per debellare definitivamente gli scrittori di cartacei, il capo della polizia, Philipe Gore, organizza
rastrellamenti ovunque per sequestrare tutti i libri cartacei presenti in città, riuscendo a impedire anche l’importazione dai centri abitati limitrofi.
Oltre all’azione della polizia, diversi scrittori di cartacei vengono misteriosamente trovati uccisi e qualcosa li lega al più famoso albergo della città, il Blue Room Hotel.
Un alone di mistero o forse una maledizione circonda questo albergo; fatto sta che, se uno scrittore vi
mette piede, è condannato a morte certa.
Quando anche il decesso di Billy Ray sopraggiunge, conseguenze oscure per il destino dei libri e della carta prendono a materializzarsi.
C’è una stanza infatti nel Blue Room Hotel, la n. 14, che nasconde grandi segreti, e spetta forse ad Adam, un ex editore divenuto un senzatetto dopo l’emendamento, scoprire i segreti dell’albergo più importante di Tap Town?
Un noir che sfocia nel giallo, dal ritmo coinvolgente e dalle atmosfere cupe, dove i bassifondi la fanno da padrone, dove solo chi è invisibile riesce in qualche modo a sopravvivere. L’attuale diatriba tra cartaceo e digitale prende forma in un romanzo dal ritmo incessante, in grado da fare ragionare sull’importanza di un libro stampato, nonostante la velocità della vita attuale che ci spinge inesorabilmente verso le nuove tecnologie, forse in un viaggio di sola andata?
All’interno la prefazione della scrittrice Barbara Sarri.

Recensione

Oggi voglio parlarvi del libro “Blue Room Hotel” di Roberto Monti, una storia intensa, intrigante e con un finale inatteso.

Il sindaco di Tap Town, Jasmine Brune, con un emendamento speciale, ha proibito l’utilizzo di carta e inchiostro a favore della pubblicazione digitale, unico strumento editoriale legale. L’intero potere è nelle mani di Grant: l’unico editore digitale rimasto nella città.

In questo luogo la corruzione è il pilastro della società, c’è ancora chi crede a un mondo libero in cui la passione per i libri non possa tramutare mai.

Un bellissimo romanzo che tratta un tema che in realtà è già molto attuale: oltre alla corruzione della società, all’abbandono della cultura e dei valori morali, c’è il continuo evolversi al digitale e alla tecnologia.

Un libro di poche pagine con una trama stupenda e intricata.

Purtroppo, anch’io ho dovuto acquistare un lettore digitale, in quanto lo spazio a casa mia è limitato per i libri cartacei. Tuttavia, nessun eBook sostituirà mai un libro con una copertina cartonata e le pagine da toccare, annusare, apprezzare.

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Roberto Monti
Roberto Monti nasce a Voghera ma vive a Pavia. Classe ’83, nel 2002 vince alcuni concorsi letterari e
ottiene la pubblicazione dei suoi racconti su alcune antologie.
Crea l’universo narrativo La Casa di Bob, intraprende un viaggio che lo condurrà a far conoscenza con molti
bambini nelle scuole nel ruolo di Cantastorie, dando anche vita al Blog Papà in Fasce, dove racconta la
scoperta di quella che ha chiamato “Paposità”. Nel 2019 esce il suo primo romanzo noir Blue Room Hotel
(Edizioni Horti di Giano).

Edizioni Horti di Giano – http://www.hortidigiano.cominfo@hortidigiano.comhttp://www.facebook.com/edizioni.hortidigiano


Dettagli prodotto Cartaceo: 11.00 euro

  • Editore : Horti di Giano (13 agosto 2019)
  • Lingua: : Italiano
  • Copertina flessibile : 101 pagine
  • ISBN-10 : 8894443825
  • ISBN-13 : 978-8894443820
  • Peso articolo : 100 g
  • Dimensioni : 12.85 x 0.66 x 19.84 cm

Dettagli prodotto Ebook: 5.87 euro

  • ASIN : B07V69MC8W
  • Editore : Horti di Giano (5 agosto 2019)
  • Lingua: : Italiano
  • Dimensioni file : 778 KB
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi : illimitato
  • Da testo a voce : Abilitato
  • Screen Reader : Supportato
  • Miglioramenti tipografici : Abilitato
  • Word Wise : Non abilitato
  • Lunghezza stampa : 75 pagine

La Spada nella Roccia di Geronimo Stilton (Piemme Junior)

Tutto cominciò con una misteriosa spada dentro una roccia… Solo Artù può estrarla e diventare Re di Camelot. Insieme con lui, Merlino, Lancillotto e tutti i Cavalieri della Tavola Rotonda vivranno straordinarie avventure! Un classico della letteratura liberamente adattato da Geronimo Stilton. Ricco di tantissime illustrazioni a colori! Età di lettura: da 7 anni.

CICLO ARTURIANO (O CICLO BRETONE)

Il ciclo Arturiano si basa su una serie di racconti e di leggende, raccolte a partire dal XII secolo, che hanno come protagonisti Artù e i Cavalieri della Tavola Rotonda. Le loro imprese, per difesa dei più deboli e il trionfo della giustizia, sono ambientate in Britannia, nel leggendario regno di Camelot.

Recensione

Oggi voglio parlarvi del libro “La Spada nella Roccia” di Geronimo Stilton che ha letto mia figlia. Questo Tipo, cioè Topo, l’ha letteralmente conquistata.

La mia bambina è una vera appassionata di re Artù e di tutti i personaggi che gli gravitano attorno. Si è innamorata di questa epoca fatta di cavalieri, amori impossibili ed imprese leggendarie.

Ovviamente questo libro non poteva mancare. Una storia leggera, tuttavia che tratta il ciclo arturiano e diversi temi importanti della società medievale. Le illustrazioni belle e divertenti.

Consiglio!

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Geronimo Stilton

Nato a Topazia, nell’Isola dei Topi, Geronimo Stilton è il direttore dell’Eco del Roditore, il giornale più famoso dell’Isola dei Topi. Ha scritto più di 130 libri. Nel tempo libero colleziona antiche croste di parmigiano del Settecento, gioca a golf ma soprattutto adora narrare fiabe al suo nipotino Benjamin.

www.geronimostilton.com


Dettagli prodotto Cartaceo 13.30 euro

  • Peso articolo : 422 g
  • Copertina rigida : 212 pagine
  • ISBN-10 : 8838487278
  • ISBN-13 : 978-8838487279
  • Dimensioni : 15 x 2 x 19 cm
  • Editore : Piemme; piemme vario edizione (14 novembre 2006)
  • Lingua: : Italiano

La Ragazza delle Arance di Jostein Gaarder (Longanesi&Co)

Georg Røed ha quindici anni e conduce una vita tranquilla, come la maggior parte dei suoi coetanei. Ma un giorno trova una lettera che suo padre gli aveva scritto prima di morire e che aveva poi nascosto, affinché il figlio la potesse trovare una volta grande. In questa lettera il padre, Jan Olav, racconta la storia della “ragazza delle arance”, una giovane con un sacchetto di arance incontrata un giorno per caso su un tram di Oslo e subito persa. Per Jan è un colpo di fulmine. Georg si appassiona a questo racconto, che si accorge riguardarlo molto da vicino e che pian piano gli svela ciò che è accaduto prima della sua nascita; un racconto attraverso il quale la voce del padre lo raggiunge da lontano facendolo riflettere sul senso della vita.

Recensione

Oggi voglio parlarvi del mio libro preferito “La Ragazza delle Arance” di Jostein Gaarder. Un romanzo che ho amato intensamente dalla prima all’ultima pagina.


Ho ricevuto in regalo questo libro tanti anni fa. È un romanzo delizioso e dolcissimo, credo di averlo letto una decina di volte da quando l’ho ricevuto. La storia è emozionante.

Georg è un ragazzo tranquillo con una vita normale, finché un giorno trova una lettera di suo padre che gli ha scritto prima di morire. Il genitore gli racconta la storia della “Ragazza delle Arance”.

Una storia d’amore unica, ricercata e voluta. Una profonda riflessione sulla durata della vita e sul senso vero e proprio dell’esistenza. Bellissimo! Consiglio!

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Jostein Gaarder 

(immagine presa QUI )

Nato a Oslo nel 1952, dopo aver studiato filosofia, teologia e letteratura, ha insegnato filosofia per dieci anni. Ha esordito come scrittore nel 1986, e ben presto è diventato uno degli autori più noti del suo Paese. Con Il mondo di Sofia ha raggiunto il successo internazionale. Apparso in Norvegia nel 1991, il romanzo ha occupato per molto tempo i primi posti nelle classifiche dei bestseller in Gran Bretagna, Germania, Francia, Spagna, Stati Uniti e Italia dove ha anche conquistato il Premio Bancarella nel 1995. In seguito Gaarder ha confermato di essere uno degli scrittori europei più amati con L’enigma del solitario, Il viaggio di Elisabet, Vita brevis, In uno specchio, in un enigma e Maya, tutti pubblicati da Longanesi. Presso Salani sono apparsi C’è nessuno?, Che cosa c’è dietro le stelle? e, con Kaus Hagerup, Lilli de Libris e la biblioteca magica. 


Dettagli prodotto Cartaceo: 7.90 euro

  • Editore : TEA (25 gennaio 2018)
  • Lingua: : Italiano
  • Copertina flessibile : 193 pagine
  • ISBN-10 : 8850248903
  • ISBN-13 : 978-8850248902
  • Peso articolo : 220 g
  • Dimensioni : 12.8 x 2 x 19.8 cm

Dettagli prodotto Ebook: 6.99 euro

  • ASIN : B0065N8TTA
  • Editore : Longanesi (31 dicembre 2010)
  • Lingua: : Italiano
  • Dimensioni file : 277 KB
  • Da testo a voce : Abilitato
  • Screen Reader : Supportato
  • Miglioramenti tipografici : Abilitato
  • Word Wise : Non abilitato
  • Lunghezza stampa : 177 pagine