Mare… Mare…

Mare… Mare…

Il flusso delle tue onde,

scatena emozioni profonde, ¨

la tua tranquillità

mi dona gioia e serenità.

Trasmetti immense sensazioni,

non ti lasci abbattere dalle delusioni.

Vorrei essere come te, forte e valoroso

intensamente meraviglioso!

Copyright Nadia Arnice

PostMortem (1°Kay Scarpetta) di Patricia Cornwell (OscarMondadori)

Un serial killer è in azione nella città di Richmond; già tre donne sono morte, violentate e strangolate nelle loro camere da letto. Nulla le accomuna, l’omicida sembra colpire a caso. La sola costante è che i delitti avvengono sempre di sabato prima dell’alba. È per questo che quando una telefonata della polizia sveglia nel cuore della notte, Kay Scarpetta -capo dell’ufficio di medica legale della Virginia- intuisce immediatamente che l’inafferrabile assassino ha agito di nuovo. La minaccia incombe, il sanguinario killer può tornare a colpire in qualunque momento e da qualunque parte. Kay non può escludere nessuna ipotesi, nemmeno quella di essere il prossimo obiettivo. E sa di avere anche altri nemici: qualcuno che sta cercando di intralciare la sua azione, qualcuno che nell’ombra cerca di insidiarne il ruolo, compromettendo irrimediabilmente la caccia all’assassino.

Recensione

Oggi voglio parlarvi del libro “PostMortem” di Patricia Cornwell, il primo della serie Kay Scarpetta.

La Cornwell è decisamente uno dei miei autori preferiti di thriller e sicuramente PostMortem è il più bello di tutta la serie.

Kay Scarpetta è il capo dell’Ufficio di medicina legale di Richmond, una dottoressa affidale, precisa e meticolosa. Ella è confrontata con degli omicidi che attribuisce alla mano di un serial killer. Kay deve riuscire a scoprire chi si cela dietro al sanguinario assassino.


La lettura è semplice, piacevole e rilassante, la trama è convincente e i personaggi realistici. Decisamente un bellissimo libro thriller che consiglio a tutti!

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Patricia Cornwell 

(Immagine presa QUI )Patricia Cornwell ha venduto oltre cento milioni di copie dei suoi libri, tradotti in trentasei lingue e pubblicati in più di centoventi paesi. Il suo primo romanzo Postmortem, scritto quando l’autrice era analista informatico presso l’Istituto di medina legale di Richmond, è l’unico ad aver vinto nello stesso anno cinque premi prestigiosi ed è il primo thriller ad ambientazione medico-legale.
Insolito e crudele è stato insignito del Gold Dagger Award nel 1993.
Patricia Cornwell è tra i fondatori del Virginia Istitute of Forensic Science and Medicine e della National Forensic Academy, e membro del Comitato consultivo del Forensic Sciences Traninig Program presso l’OCME di New York, nonché del McLean Hospital’s National Council, dove è sostenitrice delle ricerca psichiatrica.
L’autrice attualmente vive a Boston.

Sito ufficiale: http://www.patriciacornwell.com/


Dettagli prodotto Cartaceo 11.40 euro

  • Editore : Mondadori; 3° edizione (4 gennaio 2017)
  • Lingua : Italiano
  • Copertina flessibile : 322 pagine
  • ISBN-10 : 8804670118
  • ISBN-13 : 978-8804670117
  • Peso articolo : 320 g
  • Dimensioni : 12.6 x 2.2 x 19.5 cm

Lo strano caso del Dr.Jekyll e Mr.Hyde di Robert Louis Stevenson (Giunti)

Questa è l’ora della mia vera morte. Ciò che accadrà dopo riguarda un altro, non più me. Qui depongo la penna, sigillo la mia confessione e metto fine alla vita dell’infelice Henry Jakyll.

Lo strano caso del Dr.Jekyll e Mr.Hyde pag. 139

Cervantes, Dumas, Conan Doyle: scrittori il cui nome, forse, può non essere ricordato, o suonare polveroso e persino antipatico, specie a motivo di deludenti ricordi scolastici. Nessuno però ignora Don Chisciotte e Sancio Panza, D’Artagnan e Sherlock Holmes, personaggi di carta a cui è toccata la sorte d’essere più vivi e longevi dei loro creatori. Destino analogo pure per il Dottor Jekyll e per Mister Hyde, i quali – come vuole la leggenda – si racconta siano stati sottratti ad un incubo e messi su pagina da Stevenson nel 1886, dopo un rapido quanto forsennato travaglio scrittorio. Di che tratti il racconto è universalmente noto: il “doppio”, la lotta fra il Bene e il Male, una metamorfosi sconcertante, la Londra vittoriana e i suoi più perturbanti segreti, i pericoli tremendi che l’uomo affronta ogni volta che sfida l’ignoto, mirando, magari, a trascendere l’Humana condicio. Siamo dinanzi, forse, a un vecchio libro per nuovi lettori: lo “strano caso”, difatti, inizia da una porta, da un uscio a cui non si presta volentieri attenzione; eppure, Jekyll e Hyde aspettano inquietanti poco oltre… E, non per caso, chi già sta leggendo si trova similmente su una soglia: giusto il tempo di cambiare pagina e si è oltre, dentro i labirinti e gli abissi di un capolavoro senza spazio né tempo. Introduzione di Matteo Ghirardelli.

Recensione

Oggi voglio parlarvi del libro “Lo strano caso del Dr.Jekyll e Mr.Hyde” di Robert Louis Stevenson. Un classico che non può mancare nella nostra libreria.

Nella Londra di fine Ottocento si aggira un essere dall’aspetto ripugnante che commette dei terribili crimini per poi scomparire nel nulla. La sua identità è un mistero per tutti, ad eccezione che per Dr.Jekyll.

Un romanzo breve, ma intenso e innovativo. L’autore tratta un argomento forte: lo sdoppiamento della personalità umana.

Consiglio!

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Robert L.Stevenson

Nasce il 13 novembre 1850 a Edimburgo. Dal 1861 al 1875 studia all’Edinburgh Acadamy Ingeniera che abbandona nel 1871 e si iscrive a Giurisprudenza. Nel 1883 pubblica L’Isola del Tesoro e La freccia Nera. Nel 1886 pubblica Lo strano caso del Dr.Jekyll e di Mr.Hyde. Nel 1887 si trasferisce negli Stati Uniti. Nel 1889 pubblica Il signore di Ballantrae e un anno dopo compra casa a Upolu, una delle Isole Samoa. Dai nativi è conosciuto come Il Cantastorie. Muore il 03 dicembre 1894 a Vailima sull’Isola di Upolu.


Dettagli prodotto Cartaceo: 9.50 euro

  • Editore : Rusconi Libri; Unabridged edizione (5 marzo 2020)
  • Lingua : Italiano
  • Copertina flessibile : 88 pagine
  • ISBN-10 : 8818035363
  • ISBN-13 : 978-8818035360
  • Peso articolo : 140 g
  • Dimensioni : 13.5 x 0.7 x 19.5 cm

Dettagli prodotto Ebook: 0.99 euro

  • ASIN : B010VOM5FC
  • Editore : Baldini+Castoldi (14 ottobre 2014)
  • Lingua : Italiano
  • Dimensioni file : 1343 KB
  • Da testo a voce : Abilitato
  • Screen Reader : Supportato
  • Miglioramenti tipografici : Abilitato
  • Word Wise : Non abilitato
  • Lunghezza stampa : 98 pagine

Il mendicante

Il mendicante

Fai una vita di miseria,

dettata sia dai tuoi errori sia dalla società.

Il tuo volto è rugoso e grinzoso,

segnato da un’esistenza dura e faticosa.

Cammini incerto nelle strade di grandi città,

le persone ti passano accanto,

senza notarti.

Sei invisibile agli occhi degli altri,

sei abbandonato dalla collettività.

Sei impaurito,

stanco e stremato,

giudicato dal tuo tanfo e dal tuo modo di essere.

Frughi nell’immondizia per un tozzo di pane,

per sopravvivere usi gli scarti e scorie abbandonate.

Dormi nelle stazioni,

 cerchi calore nelle fogne,

il tuo letto è un lercio scatolone.

Ti addormenti,

sognando un miracolo,

domani,

forse,

qualcosa cambierà.

Copyright Nadia Arnice

Il mio gattino

Il mio gattino

Giri in agguato per tutta la casa,

dei tuoi peli sono invasa,

sei piccolo e tenero

un batuffolo bianco e nero.

Corri spensierato,

dove vai sempre così affrettato?

Hai momenti di pazzia,

altri di romanticheria.

Da quando sei arrivato,

la mia vita hai cambiato,

mi dai un amore incondizionato

con il tuo musino mi hai stregato.

copyright Nadia Arnice

La signora con il cagnolino di Anton Cechov (Passigli Editori)

Anna Sergeevna, “la signora con il cagnolino”, subito dopo il fatto, aveva un atteggiamento in un certo qual modo particolare, molto serio, come se fosse caduta – tale sembrava, e tutto questo era strano e inopportuno. I lineamenti le si erano fiaccati, sciupati e ai lati del viso i lunghi capelli le scendevano tristi, e restava pensierosa in una posa malinconica che ricordava una peccatrice di un quadro antico.

La Signora con il cagnolino di Anton Cechov (Passigli Editori) pagina 15.

Tra i duecentotrentanove racconti che costituiscono l’opera completa del Cechov narratore, “La signora con il cagnolino” (1898) e “Ionic” (1896) appartengono agli anni della piena maturità, gli anni in cui lo scavo psicologico diventa sempre più profondo, dando vita a capolavori come il lungo racconto “II duello” (1897) e come i drammi “II gabbiano” e “Zio Vanja”. I due racconti offrono altrettanti intensi e finissimi ritratti psicologici “di coppia”: una coppia adultera nel primo di essi – che adombra anche vicende biografiche dello stesso autore, che proprio allora stava iniziando la sua relazione con l’attrice Olga Knipper – e una coppia che non riesce a formarsi nel secondo, quasi un ironico e amaro gioco di attrazioni non sincroniche. In entrambi i casi siamo lontanissimi da qualsiasi idillio amoroso; eppure ne “La signora con il cagnolino” accade qualcosa di straordinario: quello che pareva all’inizio un episodio quasi insignificante, persino volgare nella sua trita normalità, si trasforma a poco a poco in una vera passione amorosa che cambierà per sempre la vita dei due amanti. Anche nel secondo racconto l’amore esiste, ma sotto traccia, un amore che non può consumarsi per la refrattarietà, quasi costitutiva, dei due protagonisti, prima la donna e poi l’uomo: e intanto il tempo trascorre inesorabilmente, lasciandoli entrambi prigionieri della propria solitudine.

Recensione

Oggi voglio parlarvi del libro: “La signora con il cagnolino” di Anton Cechov.

In questo libro sono presenti due racconti: La signora con il cagnolino e Ionyc.

La prima storia è considerata uno dei racconti più celebri dell’autore e probabilmente la più conosciuta di Cechov.

Entrambi i racconti sono ambientati nel secolo diciannovesimo e raccontano le storie di innamorati che non possono però esternare appieno i loro sentimenti. La società pone dei limiti vincolanti che non si possono oltrepassare, almeno non apparentemente.

Cechov nei suoi racconti mostra i problemi per quello che sono, senza dare suggerimenti o soluzioni, senza mai banalizzare o sminuire le diverse situazioni. Il vero protagonista delle sue storie è il lettore, il quale deve analizzare e risolvere quanto letto.

Un libro con due racconti brevi, tuttavia con temi profondi da leggere assolutamente.

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️


Dettagli prodotto Cartaceo: 8.55 euro

  • Editore : Passigli (6 agosto 2020)
  • Lingua: : Italiano
  • Copertina flessibile : 88 pagine
  • ISBN-10 : 8836817874
  • ISBN-13 : 978-8836817870
  • Peso articolo : 100 g
  • Dimensioni : 11.5 x 1 x 18.5 cm

Poesia per le mie figlie

Poesia per le mie figlie

Figlie mie,

siete la mia gioia,

siete la mia felicità,

siete il mio amore.

Figlie mie,

siete il mio orgoglio,

siete la mia passione,

siete la mia vittoria.

Arriverà il momento in cui non capirò le vostre scelte.

Capiterà che il vostro percorso sia diverso dalle mie aspettative o dalle mie ambizioni.

Succederà che le vostre battaglie saranno delle sconfitte.

Però, il mio amore per voi sarà immenso,

sarò dalla vostra parte come un angelo custode.

Vi sosterrò, vi aiuterò, non vi giudicherò,

vi rispetterò e vi porgerò sempre la mia mano.

Quattro Topi nella Giungla Nera di Geronimo Stilton (Piemme Junior)

“Avete paura del buio? Dei ragni? E dei gatti? Soffrite di vertigini? Io si…anzi no, non più! Sono guarito grazie a un bizzarro, incredibile corso nella Giungla Nera…” (Geronimo Stilton)

Chi è Geronimo Stilton?

Sono io! Sono un tipo, anzi un topo, piuttosto distratto, con la testa tra le nuvole… Dirigo una casa editrice, ma la mia vera passione è scrivere. Qui a Topazia, nell’Isola dei Topi, i mie libri sono tutti bestseller! Ma come, non li conoscete? Sono delle storie da ridere, più tenere della mozzarella, più gustosa del groviera, più saporite del gorgonzola… proprio storie coi baffi, parola di Geronimo Stilton!

Età di lettura: da 6 anni.

Recensione

Oggi voglio parlarvi del libro per ragazzi “Quattro Topi nella Giungla Nera” di Geronimo Stilton, una storia ironica e divertente.

Geronimo Stilton è un topo giornalista che gira per il mondo in cerca di storie interessanti da pubblicare sul suo giornale. Purtroppo lui ha un grandissimo difetto: è un tipo, cioè un topo fifone. Geronimo parte per un incredibile corso nella Giungla Nera per sconfiggere la sua paura e diventare, forse, un po’ più coraggioso.

Un libro simpatico, ironico e divertente. Mia figlia è veramente innamorata di questo personaggio.

Consiglio!

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Geronimo Stilton

Nato a Topazia, la capitale dell’Isola dei Topi, è laureato in Topologia della Letteratura Rattica e in Filosofia Archeotopica Comparata. Geronimo Stilton è il direttore dell’Eco del Roditore, il giornale più famoso dell’Isola dei Topi, fondato da suo nonno Torquato Travolgiratti. Ha scritto più di 130 libri. Geronimo ha ricevuto anche il Premio Andersen 2001 come personaggio dell’anno. Uno dei suoi libri ha vinto il premio ebook Award 2002 come miglior libro elettronico del mondo per ragazzi. Nel tempo libero colleziona antiche croste di parmigiano del Settecento, gioca a golf ma soprattutto adora narrare fiabe al suo nipotino Benjamin.

www.geronimostilton.com


Dettagli prodotto Cartaceo: 9.31 euro

  • Editore : Piemme; 1° edizione (12 febbraio 2015)
  • Lingua: : Italiano
  • Copertina flessibile : 128 pagine
  • ISBN-10 : 8856644185
  • ISBN-13 : 978-8856644180
  • Peso articolo : 280 g
  • Dimensioni : 14 x 1 x 18 cm

Tra colori… Di versi

Tra colori… Di versi

La vedo al mercato

con eleganza, si muove fra le bancarelle

indossa un cappello blu raffinato

è raro vedere donne così belle.

Sono gentili i suoi movimenti

un sorriso educato compare sul suo viso,

delicati e genuini sono i suoi lineamenti

un fremito sento al mio cuore all’improvviso.

Un battito di ciglia e lei scompare

forse, era solo illusione

ed io che la volevo corteggiare,

ora ho un vuoto interiore, senza ragione.

Chiudo e riapro gli occhi

la ragazza dal cappello blu riappare

in mano ha delle rose candide come fiocchi

quanto vorrei poterla baciare.