Poesia del Vino

Sei dolce e delicato

dagli uomini sei venerato.

Dall’uva vieni creato,

dalla gente vieni apprezzato.

Con il tuo colore ambrato,

doni amore incondizionato.

Sei buono e vellutato,

il tuo sapore è fruttato.

Porti gioia e buonumore,

se bevuto con rigore.

Vino nettare degli dèi,

vincitore di grandi trofei.

Copyright Nadia Arnice

Autunno

Autunno

Cadono le prime foglie

un senso di silenzio mi accoglie,

le piante cominciano ad essere spoglie

un sentimento di smarrimento mi coglie.

Una strana tristezza entra nel mio cuore

forse, mi sento priva d’amore,

un boato esplode con orrore

nella mia anima piena di rancore.

Autunno, sarai bellissimo nel colore

audace e pieno di folclore,

per i poeti sei ispiratore

tuttavia, per me sei lapidatore.

Copyright Nadia Arnice

Uva

Uva

Ogni giorno passo accanto

a un vigneto che incanto!

I suoi grappoli sono maturi

ammiro i suoi acini scuri.

La vendemmia è cominciata

gli uomini cantano una serenata.

Nell’aria c’è un profumo fruttato

sulle mie labbra un sorriso velato.

Il suo nettare ha un colore fatato,

il dolce succo è ricavato.

Da un piccolo chicco d’uva è nato il vino,

ho deciso ne assaggio solo un bicchierino.

Blackwaterfall Città Fantasma di Jack Tombstone

Una telefonata inaspettata aveva cambiato la vita di Joy e di sua madre facendole trasferire a Blackwaterfall, una cittadina situata nel Main che, nonostante apparisse calorosa e accogliente, si rivelò tutt’altro. Joy credette di essere diventata pazza come la nonna Katlyn, morta in un istituto d’igiene mentale. La sua unica speranza di scoprire cosa la stava tormentando era la sua nuova amica Evelyn, una giovane emarginata dal resto della classe. L’ombra oscura che terrorizzava le notti di Joy era solo l’inizio della sequela di avvenimenti terrificanti che costellavano le sue giornate. Quando la ragazza era venuta a sapere che Evelyn era morta oltre due decenni prima, il mondo le era crollato addosso. Nemmeno il suo amico d’infanzia Tom, che era venuto a trovarla, riusciva a crederle. Joy era più sola che mai, tuttavia le vicende erano così impetuose da essere vissute persino da lui, scoprendo così una terribile verità che riguardava l’intera città. E non solo la città poiché le origini di Joy radicavano a Blackwaterfall e il suo destino era stato designato dai fantasmi del passato.

Recensione

Oggi voglio parlarvi di un libro per ragazzi, intitolato “Blackwaterfall Città Fantasma” di Jack Tombstore.

Mi è piaciuta particolarmente la copertina: molto colorata e rappresentativa. Non sono un’amante del genere horror, questo libro però mi ha incuriosito dalle prime pagine. È racconto scritto per un pubblico giovane. È una lettura scorrevole, piacevole e con tanti colpi di scena.

Joy è costretta a trasferirsi in un’altra città, sua madre ha perso il lavoro di insegnante, il padre è morto tragicamente in un incidente stradale. Una telefonata inaspettata ha cambiato la vita di Joy e di sua madre facendole trasferire a Blackwaterfall, una cittadina situata nel Main che, nonostante apparisse calorosa e accogliente, si rivela tutt’altro. Succedono tante stranezze, la giovane Joy si convince di essere pazza, proprio come la sua povera nonna, morta in manicomio. Solo con l’aiuto del suo migliore amico Tom, Joy riuscirà a scoprire la verità di questa spaventosa città.

Un bel racconto, divertente e pauroso! Lo consiglio!

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️

Jack Tombstone

Jack Tombstone, conosciuto come attore nel parco divertimento di Movieland, nasce a Matera il giorno di Halloween nel 1985. Fin da piccolo ha sempre mostrato una certa destrezza verso i racconti horror, iniziando con spaventare amici e parenti e finendo per impressionare insegnanti ed esperti del settore. A sedici anni si è trasferito a Vicenza accantonando la scrittura ma portando con sé sempre il suo spirito tenebroso, fino a quando una luce entrò nel suo mondo buio e così ha ripreso in mano la sua cara penna dall’inchiostro nero, per deliziarci con i suoi scritti e spaventarci con i suoi racconti. 


Dettagli prodotto Cartaceo: 16.90

  • Peso articolo : 225 g
  • Copertina flessibile : 196 pagine
  • ISBN-10 : 8831690353
  • ISBN-13 : 978-8831690355
  • Editore : Youcanprint (14 agosto 2020)
  • Lingua: : Italiano

Dettagli prodotto Ebook: 2.99 euro

  • Dimensioni file : 1124 KB
  • Lunghezza stampa : 78 pagine
  • Word Wise : Non abilitato
  • ASIN : B08H2K46VJ
  • Lingua: : Italiano
  • Da testo a voce : Abilitato
  • Miglioramenti tipografici : Abilitato

Metafora : Piccola Odissea Moderna verso Itaca di Daniele Vallet

Dalla Valle d’Aosta ad Itaca passando attraverso i Balcani. Un viaggio nello spazio e nel tempo. Una odissea moderna alla scoperta di popoli luoghi e religioni che, abbandonata la paura, si trasformano in occasioni di crescita interiore e amore per l’Esistenza.

Recensione

Oggi voglio parlarvi del libro “Metafora. Piccola odissea moderna verso Itaca” di Daniele Vallet. Un racconto scorrevole e piacevole che si legge facilmente e in poco tempo.

Daniele parte dalla Valle D’Aosta per arrivare a Itaca in Grecia, attraversando i Balcani. Questo tragitto lo fa insieme alla sua bicicletta Fernanda. Percorre un viaggio lungo e faticoso, tuttavia, ricco di cultura e paesaggi mozzafiato. Nel testo sono riportati riferimenti storici della guerra che ha martoriato le terre dei Balcani (negli anni ’90): una triste realtà che ha duramente toccato queste regioni e i loro popoli. Un terribile flagello che ha lasciato strascichi indelebili nel cuore della gente locale.

Questo libro è ricco di emozioni, in alcune parti è commovente. Un bel racconto lo consiglio!

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️

Daniele Vallet

Laureato in psicologia, si occupa di discipline olistiche e di stili di vita alternativi, nel frattempo cammina, scia, corre e pedala. Questo, dopo “Fernanda ed io”, è il suo secondo libro. 


Dettagli prodotto Ebook: 7 euro

  • Dimensioni file : 25827 KB
  • ASIN : B089YY8443
  • Word Wise : Non abilitato
  • Lunghezza stampa : 190 pagine
  • Numeri di pagina fonte ISBN : B08BW8KW55
  • Da testo a voce : Abilitato
  • Miglioramenti tipografici : Abilitato
  • Lingua: : Italiano

Dettagli prodotto Cartaceo: 13.52 euro

  • Peso articolo : 277 g
  • Copertina flessibile : 188 pagine
  • ISBN-13 : 979-8657179286
  • Dimensioni : 13.34 x 1.22 x 20.32 cm
  • Editore : Independently published (26 giugno 2020)
  • Lingua: : Italiano

Il mio tutto di Chiara Zaccardi (Bibliotheka Edizioni)

Un romanzo toccante sull’accettazione della propria e dell’altrui diversità e sul
difficile percorso che una simile scelta comporta.
L’opera
“Come si fa quando non riesci a stare insieme a una persona ma non riesci
nemmeno a stare senza?”.
Davide se lo chiede dal momento in cui ha conosciuto Cristian.
A sedici anni arriva in una nuova scuola, a Parma, e si fa subito notare: ama
disegnare e non nasconde di essere gay. Per questo viene preso di mira da alcuni
compagni. Il leader dei bulli, Cristian, è il campione di nuoto della scuola: fisico
atletico, occhi azzurri e un sorriso spietato. Cristian detesta Davide. Almeno finché
non lo bacia.
Il loro è il primo grande amore, giovane, intenso, tanto inaspettato quanto assoluto.
Cristian si scopre indifeso davanti a un desiderio inarrestabile, senza mezze misure, e
non sa come affrontarlo. Abbandonarsi a un sentimento che lo rende diverso o
respingerlo? Ammettere che le fragilità di Davide sono un po’ anche le sue o usarle
per allontanarlo? Una scelta indolore non sembra esistere, perché l’amore non ha
sesso, né limiti, e sa essere implacabile.

Recensione

Oggi voglio parlarvi di un bel libro “Il mio tutto” di Chiara Zaccardi. Un romanzo scorrevole, piacevole, profondo e coinvolgente.

Questo libro racconta la storia di Davide e Cristian, due adolescenti che frequentano il liceo. Davide è un’artista, ama disegnare. Egli ha un passato difficile. All’età di quattordici anni ha confessato alla sua famiglia di essere gay. Coraggiosamente l’ha detto anche ai suoi compagni di classe, fregandosene della loro opinione. Invece, Cristian è l’opposto di Davide: un ragazzo bellissimo, intelligente, benestante, tuttavia non è coraggioso, non vuole ammettere la sua omosessualità né con i suoi familiari né con i suoi amici. È spaventato, non vuole essere giudicato dalle persone che gli stanno accanto. Però a scuola Cristian si scopre attratto da Davide. Iniziano una relazione molto difficile e travagliata, fatta di sotterfugi, bugie e gelosie.

Chiara Zaccardi ha uno stile originale, divertente, commovente e ironico. Il romanzo è scritto in maniera impeccabile e tratta temi delicati: omosessualità, amicizia, violenta giovanile ecc.

Un libro emozionante e commovente che fa riflettere il lettore. Un romanzo stupendo. Lo consiglio e merita più di cinque stelle!

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Chiara Zaccardi

Chiara Zaccardi è nata nel 1986 a Parma, dove tuttora vive. È laureata in Giornalismo
e cultura editoriale e lavora in un’azienda che si occupa di efficienza energetica.
Con le Edizioni Noubs ha pubblicato il romanzo “I peggiori” e il racconto “Occasion”
nell’antologia “Limite acque sicure”. Per Edizioni Arpanet è uscito il racconto “Parma,
ore 3” nell’antologia “E tutti lavorammo a stento”. Con il Gruppo 26Agosto ed Eros
Viel ha pubblicato il racconto “Prima dell’alba” nell’antologia “Poesie e racconti per
strada”, nell’ambito dell’omonimo concorso letterario.
Il racconto “I giocattoli siamo noi” è stato tra i cinque finalisti del Premio Grado Giallo
(Mondadori) del 2012.


Dettagli prodotto Ebook: 4.99 euro

  • Dimensioni file : 1998 KB
  • Lunghezza stampa : 574 pagine
  • Editore : Bibliotheka Edizioni (4 giugno 2020)
  • Word Wise : Non abilitato
  • Da testo a voce : Abilitato
  • Lingua: : Italiano

Dettagli prodotto Cartaceo: 17.10 euro

  • Peso articolo : 660 g
  • ISBN-10 : 8869346463
  • Copertina flessibile : 540 pagine
  • ISBN-13 : 978-8869346460
  • Editore : Bibliotheka Edizioni (4 giugno 2020)
  • Dimensioni : 14.3 x 3.7 x 21 cm
  • Lingua: : Italiano

Porcellana di Maria Enea (0111edizioni)

Finalista al Premio “1 Giallo x 1.000” III edizione
All’inizio del Settecento, la porcellana cinese è ambita da nobili e famiglie regnanti; ma la sua formula è protetta dal segreto di stato da parte della Cina e vani sono tutti i tentativi per riprodurla. Un alchimista tedesco, Bottger, viene arrestato a Dresda e condotto al palazzo reale dal re di Sassonia, convinto che egli possa scoprirne la formula. Nel suo lavoro viene supportato dall’amico fisico Von Tschirnhaus. Tuttavia la ricerca rimane infruttuosa finché per caso i due non s’imbattono nella vicenda di una misteriosa donna alchimista, Osmolinda, originaria delle Fiandre , morta più di un secolo prima . Osmolinda, bella, colta, intelligente, amante del sapere, innamorata dell’Arte Regia, a suo agio nell’Officina alchemica, sarà la protagonista di una intensa e dolorosa storia d’amore…

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del libro “Porcellana” di Maria Enea. Un romanzo meraviglioso che non deluderà il lettore. La trama storica è affascinante e ricca di colpi di scena.

Nel 1700 un famoso alchimista di nome Bottger viene incarcerato dal Principe di Sassonia; per ottenere la libertà, egli dovrà riuscire a fabbricare la porcellana. Con aiuto del suo fidato amico Von Tschirnhaus, Bottger cercherà in tutti i modi di scoprire la formula “magica” per ricreare questa particolare ceramica. Tuttavia, la ricerca sarà infruttuosa finché i due non si imbatteranno in Osmolinda, vissuta quasi cent’anni prima.

Osmolinda era la figlia di un noto medico e alchimista. Già da bambina studiava assieme al padre l’arte alchemica. All’età di sedici anni conosce Andreas Liberavius e si innamora perdutamente. Purtroppo, l’amore durerà poco e Osmolinda deciderà di concentrarsi solo sul lavoro. Alla fine, la bella ragazza riuscirà a scoprire la vera essenza alchemica.

In questo romanzo, Maria Enea riesce a semplificare un argomento difficile, con parole facili, spiega nozioni basilari dell’alchimia. “Porcellana” è una storia originale che consiglio assolutamente.

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Maria Enea

Maria Enea è nata a Palermo ed è laureata in lettere classiche. Sposata e madre di due figli, insegna italiano e latino in un grande liceo palermitano. Appassionata di letteratura, arte, musica e spettacolo, è sostenitrice attiva dei diritti delle donne. Ecologista convinta, amante della natura e ciclista per diletto, è persuasa che ognuno debba fare la propria parte per salvare il mondo. Compone da sempre versi e opere in prosa. Ha pubblicato per Antipodes la silloge poetica “Sale e cioccolato”. E’ nella rosa dei finalisti al concorso 1 Giallo x 1000 indetto da Zerounoundici edizioni con il thriller storico “Porcellana.”


Dettagli prodotto Cartaceo: 15.50 euro

  • Peso articolo : 300 g
  • Copertina flessibile : 230 pagine
  • ISBN-10 : 8893704005
  • ISBN-13 : 978-8893704007
  • Editore : 0111edizioni; 1° edizione (30 giugno 2020)
  • Lingua: : Italiano

Dettagli prodotto Ebook: 2.72 euro

  • Dimensioni file : 938 KB
  • Lunghezza stampa : 285 pagine
  • Word Wise : Non abilitato
  • Editore : 0111 Edizioni (30 giugno 2020)
  • ASIN : B08BWKH1CK
  • Miglioramenti tipografici : Abilitato
  • Da testo a voce : Abilitato
  • Lingua: : Italiano

Un momento fa, forse di Giovanni Ardemagni (Pegasus Edition)

In una Zurigo frenetica, il tempo si ferma, un momento fa, forse. Due amici, Marcel e “G” Vengono licenziato dalla loro azienda. Essere licenziati a 50 anni non dovrebbe essere una condanna ma un’opportunità di proseguire il proprio cammino verso una realizzazione personale in crescendo, invece, il romanzo di Giovanni Ardemagni ci rimanda in modo implacabile alla fragilità di una società mediatizzata, convulsa e sterile di soluzioni appropriate alla grandezza dell’uomo, lasciando i due protagonisti al loro libero arbitrio.

Recensione

Oggi voglio parlarvi del libro: “Un momento fa, forse” di Giovanni Ardemagni. Un racconto intenso, particolare ed emozionante. Ambientato nella mia bellissima Svizzera. Con la sua storia mi ha fatto rivivere i paesaggi meravigliosi della mia terra natale. Lo scrittore Ardemagni ha un approccio diretto, tuttavia non banale di trattare un argomento attuale della nostra società: il licenziamento dopo i 50 anni. Non solo, Ardemagni narra il racconto con semplicità e ironia. Il lettore viene catapultato nella storia, ponendolo davanti a un’autentica storia di amicizia e di un immenso amore. Marcel (Marcello) e G. sono due amici: entrambi lavorano per una ditta Svizzera di Zurigo, uno vive nel Canton Berna e l’altro in Ticino. Tutto procede bene, finché non vengono licenziati dalla loro azienda. Per i due protagonisti perdere il lavoro dopo i 50 anni è una condanna. Marcel e G. reagiranno in maniera diversa a questa situazione, con sentimenti differenti e sensazioni contrapposte. “Un momento fa, forse” è un libro breve, nonostante ciò, lo scrittore riesce a conquistare il lettore. Ardemagni scrive in modo quasi filosofico, il suo modo di raccontare è raffinato e ricercato. Mentre leggevo mi ha ricordato lo stile del libro: “I fannulloni” del grande Marco Lodoli.

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️

Giovanni Ardemagni

Giovanni nasce e cresce a Stabio, Cantone Ticino Svizzera, il 2 marzo 1959. Di nazionalità Italo-svizzera. Nel 2016, pubblica con Youcanprint il romanzo “Il camaleonte equilibrista, osteria con alloggio”. Il romanzo viene premiato a settembre 2019 col primo posto al concorso nazionale Narrativa Indipendente a Treviglio (BG). Il romanzo viene presentato nell’Hortus del comune di Cingoli, Macerata (dove è ambientato il romanzo) su specifico invito del comune alla casa dei cechi a Lugano, su invito del comune di Cingoli (Marche) .Viene presentato alla casa dei cechi di Lugano (Svizzera). Quest’ultimi gli fanno dono traducendo il testo in Brail.
Nel 2017, l’accademia Petrarca premia un racconto col “premio speciale allo scrittore” per il racconto “un grande amore niente più” tratto dal romanzo.
Sempre nel 2017, il racconto “Pacco felice” destinato a bimbi e ragazzi di tutte le età viene premiato col 4. posto al concorso “Floc l’amico dei bambini e dei ragazzi” e ottiene un contratto editoriale
dall’editore Giovanelli di Bologna. I ricavi (ahimè non tanti) sono stati devoluti completamente a favore di associazioni per bambini autistici.
Nel 2018 partecipa a 7 concorsi ed è finalista, ottenendo un 4. posto al concorso nazionale Bukowski, oltre ad essere finalista di 5 concorsi banditi da Montegrappa edizioni.
Nel 2019, pubblica “Un momento fa, forse”. Il romanzo tratta di un tema oggi, molto da noi in Cantone Ticino ma molto sentito ovunque, ahimè. Quasi un virus che colpisce l’individuo e la propria famiglia. Tratta del licenziamento degli “Over 50”. Narra di una storia d’amore tra un uomo solitario e una prostituta e di un’amicizia profonda. Il romanzo ottiene il primo posto al concorso Città di
Cattolica, Pegasus Award e un contratto con l’editore Pegasus. Si piazza primo su 1950 lavori presentati. Il romanzo è stato presentato a Mendrisio (Ottobre 2019 presso La Filanda), a Milano nell’ambito della rassegna letteraria nazionale “Meet Book” (Ottobre 2019) e a Roma con una
presentazione Tandem presso libreria Mondadori (Tandem presentato assieme ad un altro autore caro amico scrittore, Maurizio Carletti). Ultima presentazione è stata nell’ambito di Worldbook 2019 a Pesaro.


Dettagli prodotto Cartaceo: 12.35 euro

  • Peso articolo : 260 g
  • Copertina flessibile : 154 pagine
  • ISBN-10 : 8872110998
  • ISBN-13 : 978-8872110997
  • Editore : Pegasus Edition (1 maggio 2019)
  • Lingua: : Italiano

Vento dall’Est di Chiara Albertini (Rizzoli)

Troppo difficile capire cos’è/ma penso che un ospite arrivi per me. Dove potrebbe portarti il vento se decidessi di ascoltarlo? Lungo quali sentieri nascosti e inaspettati potrebbe condurti, se ti affidassi a lui? C’è un vento per ogni stagione. E c’è un vento per le stagioni dell’anima… La storia di una madre e di una figlia, Tracey e Shannon, prende avvio sulla costa occidentale irlandese di qualche decennio fa e, attraversando le contee del Clare e di Limerick, giunge alla Londra dei giorni nostri. Una storia delicata, emozionante, fatta di segreti e rivelazioni, allontanamenti drammatici e ritrovamenti inaspettati: un lungo viaggio in più vite dove reale e immaginario si sovrappongono e si intrecciano, un complesso gioco di scelte dove il possibile e l’impossibile si fondono fra i richiami del passato e i riflessi del presente.

Recensione

Oggi voglio parlarvi del libro “Vento dall’Est” di Chiara Albertini, edito Rizzoli. Chiara Albertini è un’autrice bravissima che trasmette a chi legge delle emozioni fortissime. Vento dell’Est è un libro meraviglioso che coinvolge il lettore dalla prima all’ultima pagina.

La storia inizia nel 1972 a Cliffs of Moher sulle coste irlandesi quando la protagonista Tracy decide di farla finita, pensa che la sua vita sia insignificante e priva d’affetto. Così decide di compiere un gesto estremo: buttarsi da una scogliera. Per fortuna arriva Ben a salvarla, questo bellissimo ragazzo riesce a convincerla che il suicidio non sia la soluzione dei suoi problemi. Ben aiuta Tracy a superare questo triste periodo. La giovane donna ha un passato infelice: da bambina era splendida, amata e venerata dalla madre, ma trascurata dal padre: un uomo egoista che non l’ha mai voluta. Con Ben, Tracy impara a conoscere il vero amore. Insieme decidono di lasciare l’Irlanda per trasferirsi a Londra e dimenticare il passato. Vogliono ricominciano a vivere. Purtroppo, i loro progetti non andranno nel verso giusto, i loro piani saranno stravolti e il destino sarà crudele.

Vento dall’Est è un racconto d’amore, di verità e di vita. La scrittrice mette l’accento soprattutto sulla realtà che può essere crudele, dolorosa e insopportabile. La vita può essere dura e imparziale, tuttavia, non bisogna sprecarla, è un dono prezioso. Questo libro trasmette un messaggio chiaro: non bisogna mai cadere nell’odio, nel rancore, nei pregiudizi e nella cattiveria che è fondamentale fare del bene e aiutare il prossimo.

Un libro scorrevole, un po’ malinconico, coinvolgente e bellissimo che non può mancare nella nostra libreria.

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Chiara Albertini

Classe 1980. Dopo aver conseguito la laurea in Lingue e letterature straniere a Bologna, frequenta un corso editoriale in “Tecniche di redazione: editing, correzione di bozze. Dalla carta al web.”. Ha all’attivo il saggio “Il Medioevo in giallo nella narrativa di Ellis Peters” (Kimerik-2011) e il romanzo “Nel cuore di una donna” (Narcissus – 2014)


Dettagli prodotto Ebook: 2.99 euro

  • Dimensioni file : 645 KB
  • Lunghezza stampa : 126 pagine
  • Word Wise : Non abilitato
  • Editore : RIZZOLI (28 ottobre 2016)
  • Da testo a voce : Abilitato
  • Screen Reader : Supportato
  • Miglioramenti tipografici : Abilitato
  • Lingua: : Italiano

Il filo rosso del destino – come tutto ebbe inizio di Noemi Talarico

Nicole è una ragazza costretta a fuggire di casa all’età di diciotto anni al fine di riacquistare la libertà negatagli dalla famiglia. Non ricorda nulla della sua infanzia, dall’età di quattordici anni la sua vita è andata a rotoli e non ne conosce i motivi. Promessa sposa di un uomo che non ama e che disprezza con tutta se stessa.Un incubo la perseguita da quando ha lasciato la sua vita per crearne una nuova in un altro paese. Mai avrebbe immaginato che quell’incubo, presto, sarebbe divenuto realtà. Un uomo irromperà nella sua vita e farà luce sui misteri che la sua mente cela nel profondo, permettendo ai suoi ricordi di affiorare e di scoprire, dopo tanti anni, le cause del perché la sua vita, da gioiosa e felice, divenne ansiosa e tormentata. Si ritroverà ribaltata completamente in una dimensione surreale ma vera. Non sa cosa significhi amare qualcuno perché mai nessuno è riuscito ad aprire il suo cuore dopo l’accaduto. Scoprirà di essere avvolta da un filo rosso il cui capo giace nelle mani del misterioso uomo che busserà alla sua porta aiutandola e pretendendo il suo amore, ma le minacce non finiranno così presto…Questo romanzo fa riferimenti espliciti al sesso. Se ne consiglia la lettura ad un pubblico adulto e consapevole.

Recensione

Oggi voglio parlarvi del libro “Il filo rosso del destino – Come tutto ebbe inizio” di Noemi Talarico. Questo è il primo romanzo di una trilogia “Romantic Suspence”.

Un racconto coinvolgente, piacevole e romantico.

Nicole, Elisa e Tessa sono grandi amiche, si conoscono da sempre. La loro amicizia è immensa, profonda e sincera. L’azienda per cui lavorano a Vienna, decide di mettere tutti i loro collaboratori in vacanza forzata per un mese. Così le tre amiche decidono di partire per l’Italia. Hanno acquistato una casa a Diamante in Calabria, la loro terra d’origine. Una sera si presenterà alla porta un misterioso uomo di nome Frederic accompagnato da alcuni amici. Frederic è tornato dal passato, per aiutare Nicole a ricordare la sua infanzia. Ella ha dimenticato il vero motivo della sua fuga dalla casa paterna. Nicole ricomincerà a ricordare dei momenti felici, ma dalla sua memoria torneranno anche gli spettri del suo passato.

Un libro passionale, emozionante e commovente. Una lettura veloce, fluida e intesa. 
Leggerò sicuramente il secondo capitolo di questa trilogia. 

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️


Dettagli prodotto Ebook: 1.80 euro

  • Dimensioni file : 846 KB
  • Lunghezza stampa : 331 pagine
  • ASIN : B087F1Z4PC
  • Word Wise : Non abilitato
  • Da testo a voce : Abilitato
  • Lingua: : Italiano
  • Screen Reader : Supportato
  • Miglioramenti tipografici : Abilitato

Dettagli prodotto Cartaceo: 9.35 euro

  • Copertina flessibile : 329 pagine
  • Peso articolo : 530 g
  • ISBN-13 : 979-8639340024
  • Editore : Independently published (22 aprile 2020)
  • Dimensioni : 15.24 x 1.91 x 22.86 cm
  • ASIN : B087H8WCBY
  • Lingua: : Italiano