Boston 1865: in un’America appena uscita dagli orrori della guerra civile, un gruppo di letterati, tra i quali il poeta Longfellow, ha fondato un circolo per far conoscere per la prima volta in traduzione, La Divina Commedia. Il comitato direttivo della vicina università di Harvard, protestante e conservatore, tenta in tutti i modi di ostacolare la diffusione delle “superstizioni immorali e papiste” di Dante, che corromperanno l’America quanto gli immigrati che arrivano ogni giorno da oltreoceano. All’improvviso, però, Boston viene insanguinata da una serie di delitti particolarmente efferati. I membri del Circolo di Dante si rendono conto che l’assassino si è servito dell’antico poeta come maestro di crudeltà, e infligge alle sue vittime i tormenti impartiti nell’Inferno. Solo loro potranno, a rischio della vita, scoprire il colpevole. Il primo romanzo di Matthew Pearl è un affresco scintillante dell’America ottocentesca, ricostruita con abilità e passione nei suoi molteplici aspetti: l’alta società anglosassone e protestante di Boston, le avanguardie intellettuali, le cupe atmosfere dei sobborghi, la novità dell’immigrazione, gli sconvolgimenti provocati dalla guerra civile, l’emancipazione dei neri (come il tenente Nicholas Rey, il primo e unico nero della polizia di Boston). È un thriller che avvince e seduce il lettore grazie alla geniale invenzione del serial killer dantesco. È, alla fine, un tributo al genio di Dante, e allo stimolo perenne che la sua opera offre alla fantasia.

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del libro “Il Circolo di Dante” di Matthew Pearl. Un romanzo che mi ha molto colpito e ho apprezzato molto.

Nel 1865 a Boston, un gruppo di letterati hanno fondato un circolo per far conoscere per la prima volta in traduzione, La Divina Commedia. Il comitato direttivo della vicina università di Harvard, protestante e conservatore, tenta in tutti i modi di ostacolare la diffusione delle “superstizioni immorali e papiste” di Dante, che corromperanno l’America quanto gli immigrati che arrivano ogni giorno da oltreoceano. All’improvviso, però, Boston viene insanguinata da una serie di delitti particolarmente efferati.

Lo stile dell’autore è ricercato, malgrado il linguaggio sia un po’ datato, l’ho trovato molto scorrevole. L’ho letto in pochi giorni.

Il libro è incentrato sul personaggio di Dante che rende questo giallo ancora più intrigante. L’assassino uccide e punisce in base ai gironi dell’Inferno, solo il Circolo di Dante può risolvere questo mistero e scoprire il colpevole.

STELLE ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️


MATTHEW PEARL

Matthew Pearl, americano, ha ventisei anni. SI è laureato con lode nel 1997 in inglese e in letteratura americana ad Harvard, e nel 2000 in legge a Yale, dove ha scritto la prima stesura del Circolo di Dante. Nel 1998 ha vinto, per i suoi saggi accademici, il Dante Prize della Dante Society of America. È il curatore per la Modern Library della nuova edizione dell’Inferno di Dante tradotto da Longfellow. Il Circolo di Dante, il suo primo romanzo, è entrato nella classifica dei bestseller del New York Times ed è in corso di traduzione in molti paesi.


Dettagli prodotto Cartaceo: 11.40 euro

  • Editore : BUR Biblioteca Univ. Rizzoli (6 giugno 2007)
  • Lingua : Italiano
  • Copertina flessibile : 538 pagine
  • ISBN-10 : 8817016799
  • ISBN-13 : 978-8817016797
  • Peso articolo : 440 g
  • Dimensioni : 12 x 3 x 19 cm

4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...